WILPF Italia

Women's International League for Peace and Freedom Lega Internazionale Donne per la Pace e la Libertà, fondata nel 1915 contro la Prima guerra mondiale

“Le nostre antenate”

Rosa Genoni

Rosa Genoni (Tirano, 1867 – Varese, 1954) è stata una stilista italiana, nonché attivista contro la guerra e giornalista socialista. Vive prevalentemente a Milano.

Sarta, giornalista, insegnante alla Società Umanitaria di Milano, femminista ante-litteram, tenne a Milano, nel 1914, una conferenza dal titolo “la Donna e la Guerra”, in cui si appellava alle donne affinché rafforzassero il fronte per la pace. Fu la delegata italiana del Women’s International League for Peace and Freedom (Wilpf) e fece parte del gruppo di donne capeggiate da Jane Addams e Aletta Jacobs che nel 1915 incontrò i ministri degli esteri di Austria-Ungheria, Belgio, Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia e Svizzera per proporre la realizzazione di una commissione di esperti per la cessazione della Grande guerra.

Fervente oppositrice del regime fascista, collaborò come inviata per L’Avanti! e si impegnò per il miglioramento delle condizioni di lavoro femminili. La WILPF in Italia negli anni 20 ricevette da lei un forte impulso, ricordato in varie opere sue, o che di lei parlano.

La sua personalità poliedrica e vivace le ha consentito di imprimere il suo segno sia nel settore della moda femminile,(opere dedicate alla “filosofia della moda”) che nell’impegno politico per la pace e per i diritti delle donne (“scuole estive” a Varese, poi, con l’avvento del fascismo, in Svizzera)

Fondatrici WILPF-Italia

Maria Bajocco Remiddi è vissuta a Roma (1911 – 1998) dove ha compiuto gli studi classici e si è laureata in lettere moderne.

Colpita dalle atrocità della seconda guerra mondiale, ha maturato la sua coscienza di pacifista, e nel 1947 ha partecipato al Congresso dell’Entente Mondiale des Femmes pour la Paix, tenutosi a Parigi, entrando in contatto con donne e organizzazioni pacifiste di tutto il mondo.

Nel 1946   fonda l’A. I. M. U., “Associazione Internazionale Madri Unite per la Pace”, composta di sole donne con l’unico fine di promuovere la pace, che in seguito, grazie alla sua opera costante e della sua collaboratrice Marina Della Seta, confluisce nella WILPF.

Ha continuato ad operare in ambito internazionale come funzionaria dell’UNESCO, dove per 30 anni ha diretto l’ edizione italiana della rivista mensile “ Il Corriere UNESCO”. Si è dedicata anche ad altre attività culturali e ha pubblicato scritti di pedagogia e di narrativa. Sposata con un medico, ha avuto tre figlie e tre nipoti.

Al suo impegno e alla sua attività è stato dedicato uno studio a cura della dott. Anna Scarantino, ed.Franco Angeli “Donne per la Pace- Maria Bajocco Remiddi e l’Associazione Internazionale Madri Unite per la pace nell’Italia della guerra fredda”.

Giovanna Pagani

Casa Internazionale delle donne di Roma. A sinistra Giovanna Pagani con Antonia Sani, presidente di WILPF-Italia

Giovanna Pagani è nata Piacenza il 19 novembre 1950. Vive con la figlia a Livorno.

Determinante nella sua formazione il soggiorno in Costarica dove dal 1986 al 1989 si è dedicata a tempo pieno a un progetto di Educazione per la pace. È cofondatrice del CIEP(Comitato Internazionale Educazione per la Pace) e coautrice del libro “ Il bambino e la pace” (1990).

Frequentando Olga Bianchi, allora vicepresidente della WILPF, rimane affascinata da questa associazione di donne che coglie l’importanza del disarmo mondiale ai fini del pieno raggiungimento dei diritti umani per tutti e tutte.

Ritornata in Italia nel 1989, ritiene importante ricostituire la sezione Italiana della WILPF, che dopo l’iniziativa di Rosa Genoni (anni ’20) e Maria Bajocco Remiddi (anni ’50-60) era andata affievolendosi.

La rinascita di WILPF-Italia è sostenuta da un gruppo significativo di donne attive in diversi ambiti per l’affermazione delle donne nel mondo, tra queste, Rita Levi Montalcini, Franca Rame, Tina Lagostena Basso, Adriana Zarri, Miriam Pellegrini Ferri, Ada Donno, per anni presidente della nuova WILPF-Italia. Attualmente Giovanna Pagani è presidente onoraria della WILPF- Italia.

Ha specifiche competenze i campo psico-pedagogico. E’ coautrice del libro Intelligenza emozionale e coscienza. Una didattica del cervello (1998).

Dal 2007 è curatrice a Livorno del progetto WILPF- Italia Donne del mondo salvate dall’oblio che si caratterizza per la promozione di incontri tra studenti e studentesse delle scuole superiori e donne che nel mondo sono protagoniste di lotte per i diritti umani.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 04/11/2015 da con tag .

Antonia Sani (presidente)

349.7865685

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 227 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: