WILPF Italia

Women's International League for Peace and Freedom Lega Internazionale Donne per la Pace e la Libertà, fondata nel 1915 contro la Prima guerra mondiale

Home

HIROSHIMA  71

ieri 5 agosto WILPF Italia ha partecipato insieme ai DISARMISTI ESIGENTI alla manifestazione per il 71 anniversario della strage nucleare di Hiroshima, che ha avuto luogo, come ogni anno a Roma nella Piazza del Pantheon, organizzata dall’Associazione Terra e Pace.

Quest’anno è stato inserito al centro dell’evento il premio di Terra e Pace  “Corridoi  Umanitari” alla Federazione delle Chiese Evangeliche, Tavola Valdese, Comunità di San’Egidio per l’iniziativa da loro messa in atto alcuni mesi fa, di avviare un trasporto aereo delle popolazioni vittime della guerra siriana evitando loro quella fuga via mare nelle mani di scafisti senza scrupoli che ha troppo spesso come epilogo il naufragio.
E’ evidente che occorrerebbe un totale coinvolgimento dell’ UE per la generalizzazione di un percorso, encomiabile, ma destinato a rimanere una goccia nel mare senza ulteriori supporti..

La cerimonia si è conclusa coi rintocchi della campana di Hiroshima, e un suggestivo balletto sulla piazza di allievi e allieve, e giovanissime allieve, della scuola di ballo dell’Opera di Roma  in memoria delle  giovani vittime di Hiroshima.

Alla commemorazione della catastrofe nucleare che incombe- oggi più che mai- minacciosa su una popolazione in molti casi  disinformata e distratta sul tema specifico, quest’anno è stato opportunamente intrecciato il No a tutte le guerre, che sono realtà quotidiana di un mondo che non sa- e non intende- percorrere le vie per una convivenza pacifica.

 

No war, no Nato!

All’attenzione di

Wilpf Europa

Wilpf Finlandia

Care amiche, in vista della Conferenza “Nato and Russia in the Baltic Sea Area” che si terrà ad Helsinki il 4-6 settembre 2015, e nell’impossibilità di parteciparvi, ma condividendone appieno le finalità egli obiettivi, vogliamo sottoporvi alcune considerazioni.

Come Sezione italiana della Wilpf siamo molto preoccupate per l’escalation della violenza e dei conflitti armati in Europa e nel Medio Oriente (vedi Ucraina, Siria, yemen, Iraq, Libia).

Alcune di noi sono da tempo attive nel Comitato italiano No war, no Nato, che ha lanciato una campagna per il disimpegno dell’Italia dalla Nato e per lo smantellamento delle basi Usa e Nato presenti nel territorio italiano.

La campagna è partita l’11 ottobre 2014 con una conferenza promossa da numerose associazioni pacifiste italiane (Nowar, Peacelink, Ialana, US citizen for peace and justice living in Italy, No MUOS Committee, Alternativa) alla quale ha partecipato anche la  Wilpf Italy.

Come alcuni esperti sottolinearono in quella conferenza,  la concezione strategica della Nato è cambiata dalla fine della guerra fredda da alleanza difensiva ad aggressiva, secondo l’accordo sottoscritto dagli Stati membri a Washington il 4 aprile 1999.

Inoltre l’accordo autorizza la Nato ad impegnarsi in interventi militari per scopi globali, economici, energetici e migratori in qualsiasi paese per difendere gli interessi degli Stati membri.

Pertanto l’Alleanza ha dato un forte impulso al generale aumento della produzione e dislocazione degli armamenti, alla disseminazione di armi nucleari e strumenti di distruzione di massa, e si è resa responsabile di crimini di guerra e contro l’umanità nella ex Jugoslavia, Afghanistan, Libia, Siria , Yemen, etc.

Quindi impegnarsi nella campagna per uscire dalla Nato aggiungendo proposte.

Per quest’anno 2015 (da settembre a novembre) la Nato ha in programma la più estese manovre militari dalla fine della seconda guerra mondiale, la cosiddetta Trident Juncture, che si svolgeranno in Italia, Spagna, Portogallo, Germania, Romania, Bulgaria, con la partecipazione di truppe Usa e della maggior parte dei paesi europei. Infatti ben 22 dei 28 paesi dell’Unione Europea sono membri della Nato e nel Trattato della UE si afferma che “la Nato è adibita alla difesa dell’UE”.

Contro tali esercitazioni il comitato No guerra No Nato  ha in programma diverse dimostrazioni, le più importanti a Roma e Napoli, alle quali la Wilpf Italia aderisce.

Noi ci auguriamo che anche le altre sezioni europee della Wilpf aderiranno alle dimostrazioni che si svolgeranno nei loro rispettivi paesi. In vista della conferenza di Helsinki noi rivolgiamo  al nostro governo e all’UE le seguenti richieste:

      Togliere l’embargo alla Siria

      Non vendere armi ai sauditi che stanno bombardando lo Yemen

      Colpire l’Isis, ma non bombardare invece i curdi e gli alawiti

      Distribuire i migranti in tutti i paesi europei e non solo Italia Grecia Spagna

      Bloccare ogni tentativo di intervento in Libia

      Rifiutare di tenere sul territorio italiano armi nucleari (abitualmente stoccate nelle basi Usa e Nato)

Vogliamo infine segnalare un altro evento al quale il Comitato italiano No guerra no Nato (e quindi anche la Wiplf Italia) parteciperà: la conferenza per la costituzione di un Tribunale permanente dei popoli contro le guerre imperialiste che si terrà a Madrid 16-18 ottobre 2015 , in coincidenza con le esercitazioni Nato a Gibilterra.

Ci piace chiudere questa nostra breve nota ricordando a tutte noi che nel 1928 la nostra fondatrice Jane Addams fu tra i promotori del Kellogg-Briand Peace Pact firmato dal 57 nazioni a Parigi, nel quale si dichiarava illegale ogni guerra. 90 anni dopo, la guerra viene ancora usata per distruggere paesi e  per affermare la dominazione di un paese o di un gruppo sugli altri.

Antonia Sani – presidente di WILPF Italia

Vi invitiamo a consultare i siti www.no-to-nato.org

www.forocontralaguerra.wordpress.com

www.siriapax.org

Per leggere il documento originale in inglese cliccare qui…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Antonia Sani (presidente)

349.7865685

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 223 follower